Log In
Register   Help
My album reviews/commentsMy collectionMy wish list
Magni Animi Viri - Heroes Temporis cover art
Band
Albumpreview 

Heroes Temporis

(2006)
TypeStudio Full-length
GenresSymphonic Progressive Metal, Western Classical Music, Rock Opera
LabelsIndependent
Album rating :  -
Votes :  0
Lyrics > M > Magni Animi Viri Lyrics (17) >

Heroes Temporis Lyrics

(17)
Submitted by level Rousseau
1. Colonna sonora (3:05)
Sentiero nascosto...
Grigia nebbia
Si lascia attraversare
Da incostanti spire d'aria...
Smarrita s'aggire chi l'ignoto attende,
Non è paura della morte,
Ma di non poter lottare.
Pioggia fredda s'addenza sul volto, che, sospeso,
S'annega il pensieri senza legami...
S'avvicina un suono, rimbomba da terra,
Preannuncia una schiera...
Cavalieri impavidi
Fendono il denso velo,
Bianchi sono i destrieri
Che fieri s'arrestano...
2. Heroes... (4:13)
Si è sempre ad aspettare un cenno
Quando fingi vita dentro,
Gli istanti sono molti, tanti,
Ma a viverli si è sempre lenti;
Versi sciolti riecheggiano confusamente
E vecchi miti, distrutti ormai dall'indolenza.

Siamo gocce di un oceano
Specchio delle luci su di noi,
Divorati da un anelito
Che un giorno un prode cavalier
Ci ridia la notra libertà.

Cristalli di visioni ardenti
S'infrangono in sogni vani,
E sconfinati campi spogli
Attendono cavalli bianchi...

Siamo gocce di un oceano
Specchio delle luci su di noi,
Divorati dalla nebbia
Che un giorno un prode cavalier
Ci ridia la notra libertà.

[Chorus]

Luci forano la bruma...
Balugina...
Pervenerunt...

Sumus nos heroes temporis
Qui virtutem habent non pro se.
Non voluntas habet terminum
Et in nobis timor non, non est
Et in nobis timor non est.
3. ...Temporis (4:34)
"Le voci della notte non sono vere, ma talvolta sono amiche del vero."

Voglio lo sguardo
Fiero del mattino
Che fa riprendermi.

Ho nelle mani
La forza bruta del leone,
Repira caldo in me.

"I globi del giorno e della notte si muovono
Rapidi con frenesia, nel loro ciclo non c'è volere,
Il tempo è assente, il ritmo sale."

Mi sento roccia,
Acqua che sgorga dalla fonte
E cade giù nel vuoto.

Oltre lo spazio
Oltre il confine
Della mia libertà

Gli eroi del tempo sono in me
E riuscirò a vincere.

Sono uno squarcio,
Occhio che spira tra le nuvole,
E guarda su nel cielo
Oltre le stelle,
Oltre il limite
Della mia oscurità.

Gli eroi del tempo sono in me
E riuscirò a vincere.

[Chorus]
Heroes sumus temporis,
Heroes sumus temporis,
Heroes sumus temporis, sumus temporis.

"Sta per finire un lungo viaggio,
Che dell'assenza è il naufragio.
Lo scrigno perde il suo segreto;
Le ore e lo spazio: signori del tempo"

Gli eroi del tempo sono in me
E riuscirò a vincere.

[Chorus]
Heroes sumus temporis
Vis in vi, tui in te,
Virtum quam perdidisti
Pharus nautae in mari.

Heroes sumus temporis
Vis in vi, tui in te.
4. Intus (0:53)
Una volta mi dicesti che saresti cambiato,
che della tua vita sarebbe stata diversa,
nuove strade, nuova linfa...
Avresti viaggiato, avresti navigato... Lo hai fatto.
Credevi che il futuro fosse fuori di te...
Ora sai quanto manca:
l'universo è dentro,
indefinitamente sconosciuto...
5. Finché (4:28)
Quando si è sospersi nell'attimo
Non si ha vita in sé, ma per sé.
Si dimentica che ancge al mondo c'è
Chi nel cuorenon ha solo sé.

Quando poi tu guardi con gli occhi il ciel
Brilla chiara la tua verità,
Sai che le stelle non mentono
Perché sono più vere che mai.

Finche ci sarà un pò di te
Là, nella mia vità,
Sì, certo sai che mai ti lascierò,
Anima che vive tu, tu sei in me.

Sono qui, cresciuta insieme a te,
Perché mai l'abbia fatto, non so.
Eppure
io so che starò con te,
Il mio posto è qui, qui con te.

Finche ci sarà un pò di te
Là, nella mia vità,
Sì, certo sai che mai ti lascierò,
Anima che vive tu, tu sei in me.

Finche ci sarà un pò di te
Là, nella mia vità,
Sì, certo sai che mai ti lascierò,
Anima che vive tu, tu sei in me.
6. Pensieri (4:37)
Pensieri d’immortalità,
Pensieri d’eternità,
Non c’è mai senso, forse mai ce ne sarà
Vorrei non essere più qui

Un’altra vita, un altro tempo che non c’è,
Risposte che non ho con me,
Ricordi di un’infanzia che non è più mia,
Per un istante sono via…

Non è fuoco, non è follia l’energia che gira in me
Non c’è fine che non avrà poesia con sé

Immagini di un viso, del sorriso suo,
Momenti di giovialità,
Granitico, immutabile agli occhi miei,
Vorrei tornare lì da te…

Non è fuoco, non è follia l’energia che gira in me
Non c’è fine che non avrà poesia con sé

Non è fuoco, non è follia
Non è fuoco, no, è poesia
7. Tertia Vigilia (0:21)
instrumental
8. Mai più (5:17)
Vaghi ricordi misurano il tempo. La vita ripassa come vento sui fiori.
Voci notturne, isole nel vuoto, vanno alla luna, quieto richiamo.

[Chorus]
Sum in illo, sum in illa, sum in mundo, sum in somno, sum in mente, sum in vita, sum in te in te, sum
in nocte, in die, sum in te in te.

La notte arresta i sensi
S’illude che
Tu non sei sempre sveglio
Pensi a me
Resti nell’ombra alquanto,
Ma forse è
Nobile gesto del tuo essere.

Vorrei parlarti a volte,
Proprio non vuoi
L’orgoglio che mi spinge
Vive in te,
Come la sabbia al vento
Sparisci e poi
Ritorni sempre quando non ho più voglia di te.

In me mai più sarai
Lampo che spegne i miei giorni, cavallo senza il suo re
In me mai più
Esile slancio del vento, triste pensiero di te.

Adesso non cercarmi
Come fai tu,
Ho fatto le mie scelte, non ci sei più
Prima eri il mio tormento,
Ora so che
Senza l’indifferenza tu non ti arrendi a me.

In me mai più sarai
Lampo che spegne i miei giorni, cavallo senza il suo re
In me mai più
Esile slancio del vento, triste pensiero di te.

Sum in illa in te...

Come cavallo senza il suo re corre lontano mai fermo per te.
Svanisce nel nulla, nel nulla di sé, cavalca gli istanti, gli istanti di sé.

Prima eri il mio tormento
Ora so che
Vinta è la mia incertezza, non ho bisogno di te.

In me mai più
Esile slancio del vento, triste pensiero di te.
9. Desertanima (4:35)
Se luogo non fosse
Nell’anima il deserto,
Chiuso non sarebbe l’uomo in sé,
Solo tra le dune,
Stretto dall’assillo dei perché.

Mai avrei creduto di ascoltare dal silenzio
L’infinito scorrere che c’è,
Onda senza posa,
Muto sentimento dentro me.

Con te vivrò,
Non sarò mai quello che tu fosti per me,
Sete io avrò
Quando diverrò il figlio che tu non vedrai,
Io con te vivrò.

Non ti ho raccontato delle gocce di rugiada,
Riflesso di una notte chiara che
Spesso palpitante
Torna dal suo tempo, vive in me.

Con te vivrò,
Ton sarò mai quello che tu fosti per me,
Sete io avrò.
Quando diverrò il figlio che tu non vedrai,
Io con te vivrò.
10. Vorrei (4:45)
Vorrei poter dire che ho visto
Parole scolpite nel vento,
Il vento divino del tempo, del tempo che non ha passato.

Vorrei poter dire che ho fatto
Un salto sull’anima stanca,
Un salto che si chiama danza, la danza che è dono del mare

Io griderò, io urlerò, sì urlerò solo con me.
Io canterò, sì canterò quel che c’è dentro me.

Vorrei poter dire che sento
Il tiepido sole nascente,
Il sole che è sbuffo d’argento, l’argento, incanto Dell’onda

Io griderò, io urlerò, sì urlerò solo con me.
Io canterò, sì canterò quel che c’è dentro me.

Vorrei poter dire che sono
Il tenero gioco di un bimbo,
La neve che si scioglie in mano, la gioia che sgorga dal pianto.
11. Come un falco (4:50)
Sono sempre prigioniera io di me,
Del tempo che non passa mai.
Solitudine, ostaggio che rode me,
Sei tedio che non va mai via.
Vigili attenta nell’ombra per chi,
Ribelle dentro, un tarlo invisibile sei.

Come un falco verrei da te,
(Come un falco verrei)
(Io con te me ne andrei)

Solo con te, io me ne andrei.
(Come un falco verrei)
(Me ne andrei)

Torre che dalla falesia guardi nel blu,
Mille e più volte ti ho scrutata io
Provai un giorno l’ebbrezza che dà
Sciogliere il tutto dall’alto insieme con te.

Come un falco verrei da te,
(Come un falco verrei)
(Io con te me ne andrei)

Solo con te, io me ne andrei.
( come un falco verrei )
( me ne andrei )

Ti guardai, subito capii
che eri là tu per me
per rivolgerti agli occhi miei,
dirmi che ti avevo già

Come un falco verrei da te
12. Uritur (0:35)
13. Sai cos'è? (3:33)
Quante ore ho passato da solo
Lì disteso nella fantasia,
Ne risento i tenui sospiri,
Sono note che non vanno via.

E i miei giorni trascorsi lì al mare,
I granelli di sabbia che io
Osservavo sospinti dal vento,
Era fragile l’anima mia.

Sai cos’è?
Un legame è
che ci affascina giorno per giorno,
è un amore che non muore mai.

Nelle ore delle mie letture
In quei libri non c’eri che tu,
Il mio nome era scritto nel bianco,
Era rigo su rigo per te.

E le sere del mio passeggiare
Quante volte sbirciavo lassù,
Era chiara la luna nel vetro,
Mi diceva che pensavi a me.

Sai cos’è?
Un legame è
Che ci affascina giorno per giorno,
E' un amore che non muore mai.

Sai cos’è?
Un legame è
Che ci affascina giorno per giorno,
E' un amore che non muore mai.

Sai cos’è?
Un legame è
Che ci affascina giorno per giorno
E' la vita che canta con noi.
14. Immenso (4:17)
Vedo te, ricordo che
Correre non ci stancava mai,
Era la nostra età.
E ripenso a noi,
Ecalzi d’agosto là,
Quelli, sì, erano giorni in cui.
Le favole eravamo noi…
L’incanto, poi, ci rapiva il fiato e noi,
Noi immobili respiravamo come mai.

Immenso mare senza vento su di noi,
Scogli di pietra, restavamo insieme a te.

Vive la fantasia,
Vive il ricordo che
E' rimpianto, è poesia di noi,
E' nostalgia di un mondo che
Nell’anima
S’accende e se ne va,
Lasciando così
Noi privi di vitalità.

Immenso mare senza vento su di noi,
Scogli di pietra, restavamo insieme a te.
15. Fortis (4:20)
C’è in noi,
C’è in te
Un destino, sì
C’è per noi,
C’è per te
Vita che corre via
Segui l’onda che non ti guarda mai,
Questo è un gioco che continua per sempre,
Segui il giorno che non si ferma mai,
Gioco che continua per sempre.

[Chirus]
Vir, es fortis vir
Vir, es fortis vir

Vade, fortis vir

Se il ritmo no, non fosse in noi
Cosa farebbe il cuore
Vive per te,
Vive da solo,
E' sempre dentro noi.

C’è in noi,
C’è in te
Il pensiero, sì
C’è per noi,
C’è per te
Modo per scappar via
Corri, vai, e non ti fermare mai,
E' una gara che non termina ora
Vola già, vola via
Gioco che continua per sempre.

[Chorus]
Vir, es fortis vir
Vir, es fortis vir

Vade, fortis vir

Se il ritmo no, non fosse in noi
Cosa farebbe il cuore
Vive per te,
Vive da solo,
E' sempre dentro noi.
16. Senza respiro (4:02)
Sì, nasce da te e muore in te
Infinìtum somnium.

Poi, torna da sé, non sai perché
Somnium solum est.

Sai decide se è forte o no
Te ràpit lènte.

Poi termina shock,
Sì, è uno shock!
Ex improviso

Mentre ti gela
Senza respiro.

[Chorus]
Sapit violenter, est chaos primigenium,
Purificatio, medicamentum iuvans

Sì, visioni dà, finché è in me
Te vincit ingens.

Poi termina shock
Sì, è uno shock!
Ex improviso.

Mentre ti gela
Senza respiro.

[Chorus]
Sapit violenter, est chaos primigenium,
Purificatio, medicamentum iuvans.
17. Outro (2:33)
instrumental
18. CS Instrumental (2:34)
instrumental
Info / Statistics
Artists : 30,889
Albums : 109,764
Reviews : 6,975
Lyrics : 127,248
Top Rating
 Epica
The Holographic Principle
 rating : 85.7  votes : 16
 Coroner
Mental Vortex
 rating : 89.1  votes : 9
 Ancient Bards
The Alliance of the Kings
 rating : 87.1  votes : 10